NEWS

SPONSOR

ALEYLINE3A2A2016APT2015FVG2015
    
BCC AIELLOESPRIMA2PNGGMA2015LORENZONFEUDI2015
    
COMAR2015ECOFORNITURESSP812015CALLIGARIS
    
CLAPPIS2015ISOLMECAR2015GRAFICAGORIZIANADEVETAKAZ
    
FOGAL2015HIRTER2015TECNOISE2015LOCANDADEVETAK
    
ARTECZIGAINA2015AUDITSTARBENE2015
    
ITACAALEYLINE3PACOROTTICOFANNYNUOVO
SPONSOR
Italian English French German Hindi Spanish

UOMINI, COSI' NON VA. DONNE BRAVE, MA NON BASTA

In A1, i cantierini in disordine tattico cedono in casa al Bologna (2-4). Bene le ragazze ma non basta per evitare la sconfitta con la corazzata Argentia (3-5). U18 ridotta a soli otto effettivi sconfitta nella tana della capolista Bologna (0-14).

HOME

un corto degli ospiti

Sabato 19 novembre 2016 – Monfalcone –Brutta sconfitta per i monfalconesi nell’importante match in chiave salvezza con il Bologna. Dopo i progressi visti nelle ultime due gare i cantierini, nonostante una discreta prova dei singoli, sbagliano completamente l’approccio tattico lasciando campo e iniziativa agli esperti felsinei che non devono faticare più del dovuto per far loro l’intera posta. Mister Gammeri recupera Mattia Bais e Aloisio ma all’ultimo momento deve rinunciare a Scubogna oltre agli infortunati Giacomo Paronuzzi e Nolli seduti in tribuna. Causa le forti piogge, la gara inizia con trenta minuti di ritardo per permettere al manto sintetico di assorbire l’enorme quantità di acqua caduta nelle ore precedenti il match, ma alle ore quindici, il campo è perfetto. Subito in difficoltà i padroni di casa che lasciano troppi spazi agli ospiti, tanto che nei primi venti minuti solo un grande Pitacco nega il vantaggio agli ospiti sia su azione che su corto (troppi quelli concessi dai padroni di casa). I cantierini provano a rispondere con qualche ripartenza, ma Navjosh riceve poche palline e sostanzialmente è costretto a fare reparto da solo. In chiusura di tempo, sull’ennesimo corto i felsinei passano con Missaglia che, da pochi passi, deposita nella porta vuota dopo l’ennesimo miracolo di Pitacco sulla prima conclusione del pakistano Ehsan. Nella ripresa i monfalconesi provano a riordinare le idee, conquistano un paio di corti purtroppo senza esito, ma si espongono alle ripartenze felsine che fruttano loro altri due corti, convertiti in rete prima da Lugo e poi da Ehsan. La gara dei padroni di casa finisce praticamente qui, anche perché poco dopo Amorosini approfitta di un malinteso della difesa per battere Pitacco per la quarta volta. Negli ultimi dieci minuti l’orgoglio cantierino porta in due reti, prima con un rigore di Navjosh e poi con la seconda rete in campionato del giovane Leghissa. Il corto concesso ai padroni di casa sul fischio finale non entra e la gara si chiude sul 4-2 per gli ospiti. La classifica ora preoccupa e il match casalingo di sabato prossimo (ultimo turno del girone di andata) con la neo-promossa Adige diventa fondamentale. I trentini hanno dalla loro gruppo e entusiasmo, armi importantissime in qualsiasi competizione e che purtroppo i monfalconesi sembrano aver perso, ma che dovranno assolutamente ritrovare in settimana. In caso di risultato positivo, il mercato di gennaio e il rientro di indisponibili e infortunati lasciano ampi margini per risalire la classifica nella seconda parte del torneo che inizierà a primavera.

Risultati e calendario Serie A1 Maschile , Classifica Serie A1 Maschile.

A.R. FINCANTIERI LEYLINE  2

H.T.  BOLOGNA                       4

AR Fincantieri Leyline:Pitacco, Tommasini, Ajit Pal, Lion, Aloisio, Bais M., Gammeri, Paronuzzi P., Sorrentino, Piasentier E., Navjosh, Leghissa, Dellapietra, Chivella, Nolli. All. A. Gammeri.

HT Bologna: Pompili, Malpeli, Cesari, Nale, Dumbrava, Lago, Frankhuizen, Amorosini, Rosa, Stasyuk, Boccacci, Missaglia N., Saini, Ehsan. All. P. Amorosini.

Marcatori:34°Missaglia N.(C), 40°Lago (C),49° Eshan (C),53° Amorosini, 60°Navjosh (R), 64°Leghissa.

NoteRisultato primo tempo: 0-1 / corner corti: 4(0)/8(3).

Arbitri:Dal Mas di Cernusco e Tonetta di Mori.

m2

Fabio Aloisio al rientro in biancoceleste

m3


Paolo Paronuzzi

m4

  il corto cantierino 

m5

Navjosh attacca l'area felsinea

m6


Mattia Bais

m7

Lorenzo Leghissa (a sinistra): secondo gol in campionato per il giovane attaccante monfalconese

A.R. FINCANTIERI LEYLINE    3

H.C. ARGENTIA                        5

AR Fincantieri Leyline:Meden, De Luca M., Bosticco, De Luca S., Apigalli I., Napolitano A., Paronuzzi, Poropat, Napolitano S., Bursich A., Tammetta, Caprioli, Aiello. All. A. Persolja.

HC Argentia: Brizzi, Amato, Carosso A., Carosso C., Fierro, Bogliolo, Sansone, Ponce, Sava, Flores, Michalache, Gatti, Vitellaro, Remus. All. L. Fabrizio.

Marcatori:7°Fierro (C), 27°Carosso A.(C),35° Carosso A. (C), 39°Napolitano S., 43°Paronuzzi (C), 50° Carosso C., 54°Bursich A., 57° Carosso C.

Note:Risultato primo tempo: 0-3 / corner corti: 4(1)/6(3).

Arbitri:Navjosh e Ajit Pal di Monfalcone. 

Domenica 20 novembre 2016 – Monfalcone –Buona prestazione per le ragazze nel campionato di serie A2 opposte a Monfalcone alla corazzata lombarda dell’Argentia, appena retrocessa dalla massima serie e decisa a ritornarci visto che tra le proprie file schiera alcune ragazze itala-argentine già in odore di maglia azzurra. Le biancocelesti devono fare i conti con le indisponibilità di Trevisini, Zanzi e Alice Apigalli (oltre a quelle scontate di Ylenia Bursich, Venturi e Marzini, all’estero per motivi di studio) e a poche ore dal match devono rinunciare anche al portiere Golluscio, vittima di un attacco influenzale. Tocca così alla Meden togliere il gonnellino e indossare i paramenti. Nei primi venti minuti le padroni di casa pagano oltremodo il timore reverenziale nei confronti delle quotate avversarie e, nonostante alcuni ottimi interventi del portiere biancoceleste, vanno sotto su un corner corto trasformato dalla Fierro. Con il passare dei minuti le cantierine si scrollano di dosso la paura e creano più di qualche buona occasione, ma altri due corti trasformati negli ultimi minuti della prima frazione dall’argentina Augustina Carosso mandano le squadre negli spogliatoi con il triplice vantaggio lombardo. Nella ripresa le cantierine sembrano un’altra squadra e in otto minuti riaprono il match, prima con un bel gol di rovescio di Silvia Napolitano e poi con un corto della Paronuzzi. Le lombarde non restano a comunque a guardare e sette minuti dopo trovano un gran gol con l’altra argentina Candela Carosso, abile di rovescio a togliere la ragnatela dall’incrocio dei pali dell’incolpevole Meden. Le padroni casa continuano però ad attaccare, sfiorano il gol in un paio di circostanze prima di trovarlo con una bella girata di Alice Bursich. Sotto solo di una rete e sulle ali dell’entusiasmo, le padroni di casa credono della clamorosa rimonta, ma un capolavoro balistico, sempre di Candela Carosso e sempre di rovescio a pochi minuti dal termine, chiude definitivamente la gara. Domenica prossima ultima partita del girone di andata sul campo dell’esperto Bologna, con le cantierine costrette a far risultato per puntare al secondo posto (utile per l’accesso allo spareggio alla final four promozione) dopo lo sfortunato passo falso casalingo della prima giornata con il San Giorgio.

Risultati e classifica Serie A2 Femminile.

F1

Nicole Tammetta in area lombarda

F2

Silvia Napolitano al tiro, ottima la sua gara

F3

Ottima gara anche per Alessia Meden, oggi tra i pali causa l'assenza all'ultimo minuto di Giovanna Golluscio

F4

Si festeggia il gol della Napolitano ...

F5

....poi quello della Paronuzzi...

F6

... e infine quello di Alice Bursich

U18

l'U18 ridotta ai minimi termini nella trasferta con la capolista Bologna

Domenica 20 novembre 2016 – Rovigo –Sconfitta scontata (14-0) per l’U18 impegnata a Rovigo con la capolista Bologna nell’ultimo turno di andata del campionato di categoria. Assenze, infortuni e indisponibilità hanno ridotto i ragazzi di Galifi a soli otto effettivi. Prova d’orgoglio comunque dei superstiti che durante la gara hanno dovuto fare anche i conti con gli infortuni di Fragiacomo, Giardina e Dellapietra, che comunque, stringendo i denti sono rimasti in campo. Il prossimo impegno per l’U18 e fissato per la prossima primavera a Reggio Emilia con i monfalconesi che dovrebbero recuperare più di qualche elemento attualmente ai box.

FACEMATCH

 

 

 

 

FACEMATCH

 

ALEYLINE3A2A2016APT2015FVG2015
    
BCC AIELLOESPRIMA2PNGGMA2015LORENZONFEUDI2015
    
COMAR2015ECOFORNITURESSP812015CALLIGARIS
    
CLAPPIS2015ISOLMECAR2015GRAFICAGORIZIANADEVETAKAZ
    
FOGAL2015HIRTER2015TECNOISE2015LOCANDADEVETAK
    
ARTECZIGAINA2015AUDITSTARBENE2015
    
ITACAALEYLINE3PACOROTTICOFANNYNUOVO