NEWS

SPONSOR

ALEYLINE3 A2A2016 OceanTeam FVG2015
       
BCC AIELLO ESPRIMA2PNG GMA2015 LORENZONFEUDI2015
       
       
       
ECOFORNITURE APT2015 CALLIGARIS
       
CLAPPIS2015 ISOLMECAR2015 GRAFICAGORIZIANA DEVETAKAZ
       
ARTEC HIRTER2015 AUDIT LOCANDADEVETAK
       
ITACA COMAR2015 PACOROTTICO FANNYNUOVO
SPONSOR
Italian English French German Hindi Spanish

Questione di pressione

Nereo Rocco usava affermare come regola di vita che in campo uno si comporta come nella vita.

Come giochi, cosi sei.

 

La vita si sa a volte è tutta una questione di pressione, quasi non fossimo persone ma pistoni nel grande ingranaggio dell’universo.

 

bologna finca

 

Sale la pressione. (29 Aprile)

Domenica sul campo di Bologna le ragazze della Fincantieri si sono giocate la qualificazione alla fase successiva in sardegna contro il Bologna. Un impegno importante per una squadra che gira attorno alle 4-5 ragazze che si allenano, questo weekend senza allenatore ma con Mister Gammeri in prestito dalla squadra maschile . Una squadra che comunque vuole sognare, si impegna per giocare bene nonostante la divisione, ci mette l’anima. Ma sale la pressione, e le gambe sono pesanti come pilastri. Il Bologna appiattisce la Fincantieri per 5-0 e la rimanda a casa con fin troppa coscienza degli scogli da superare per raggiungere i propri sogni magari nella prossima stagione.

A. R. Fincantieri

Meden, Bosticco, Virgil, De Luca, Bursich Y., Bursich A., Paronuzzi, Apigalli, Napolitano, Caprioli, Poropat, Tammetta.

All.

Galifi.

 

ALBUM FOTOGRAFICO QUI

 


 

Si allenta la pressione. (28 Aprile)

La squadra maschile già salva si presenta a Bondeno con un atteggiamento di leggera indifferenza, dove chi si è impegnato tutta la stagione un po tira il fiato, chi è di passaggio guarda già con le valigie pronte le sue prossime destinazioni e chi ha fatto panchina guarda il campo come un carlino affamato guarderebbe un cupcake di vitello.

Il campo di Bondeno è una piccola oasi di sport nel grande deserto coltivato del Polesine, dove l’orizzonte infinito dei campi pare al viaggiatore Triestino uno scenario da pianeta alieno, quasi olandese.

E in questa oasi aliena, al sollevarsi della pressione del campionato, che le giovani erbacce della Fincantieri sbocciano, seppur in maniera effimera.

Libero dal giogo delle aspettative e delle responsabilita, Plasentier fa impazzire il centrocampo del Bondeno da ventidue a ventidue come fosse un diavoletto della Tasmania, Leghissa e Chivella sembrano maturati di cinque anni in pochi minuti e finalmente la squadra non solo tiene il pressing del Bondeno ma si propone in avanti con tre occasioni da rete salvate dal portiere avversario. L’attacco orfano di Mantovani riesce ad aiutare la squadra e a tenere la palla alta molto più del solito.

Ma è una fioritura effimera quella del deserto del polesine, figlia di un improvvisa pioggia di entusiasmo ma subito vittima dell’insostenibile arsura della realtà.

Il clima torrido convince gli arbitri a dividere la gara in quattro tronconi, e alla seconda interruzione i cantierini hanno già dato evidentemente tutto ciò che avevano accumulato per l’intera partita pur essendo ancora sullo zero a zero.

Inizia la ripresa e il Bondeno va subito in gol al 1' min con Alcaza bravissimo in acrobazia a mettere in rete 1-0.

La rosa ampia dei padroni di casa permette di gestire il clima e le forze al meglio , cosa che i biancocelesti presentatisi in dodici non possono evidentemente fare. E così arriva il raddoppio fotocopia sempre di Alcaza al 48'.

Ci pensa l’arbitro a far riposare i giocatori di Monfalcone, mandando a sedere prima Gammeri al 55’ per cartellino giallo(con Botsio che sfrutta al meglio la superiorità numerica gol al 56’) e poi

Scubogna sempre per giallo al 59’. Il Bondeno non si fa pregare e sfrutta nuovamente la superiorità numerica con Alcaza al 62' e al 68', per la personale quaterna e sugello alla partita.

A conti fatti  la reazione dei cantierini nel secondo tempo, arriva solo nel finale con LaTorre, Galifi e Chiot ma senza riuscire a mettere la sfera dietro al portiere Meloni.

Hc Bondeno:

Nizzi, Meloni, Tartari, Zerbinati, Castaldi, Cavriani, Santini, Pola, Muzzioli, Pibuel, Andreoli, Bergamini, Castaldini, Alcaza, Botsio, Bartneuski, Toselli, Bedani.

All.

Andreoli/Priton

Gol Alcaza (4), Botsio.

Verde

Bergamini 27'

A. R. Fincantieri

Pitacco, Leghissa, Tommasini, Aijt Pal, Scubogna, Piasentier, LaTorre, Gammeri, Chivella, Galifi Alex, Della Pietra, Chiot.

All.

Gammeri/Galifi M.

Giallo

Gammeri 55'

Scubogna 59'

Verde

Aijt Pal 16'

Arbitri Albertin/ Barbieri

 


 

Nessuna pressione. (29 Aprile)

Domenica si ripete la partita fra Bondeno e A. R. Fincantieri, ma questa volta a livello giovanile under 16.

I giovani biancoceleste vanno in casa della capolista incontrastata del girone.

Partita difficilissima per la squadra di Bradaschia e LaTorre, con un primo tempo all'altezza della situazione, chiuso in svantaggio per 3-0.

Ripresa con tantissima stanchezza per i ragazzini cantierini, che non riesco a controbattere le giocate avversarie.

Risultato finale 12-0.

 

 

Aritcoli di Francesco Chiot

ALEYLINE3 A2A2016 OceanTeam FVG2015
       
BCC AIELLO ESPRIMA2PNG GMA2015 LORENZONFEUDI2015
       
       
       
ECOFORNITURE APT2015 CALLIGARIS
       
CLAPPIS2015 ISOLMECAR2015 GRAFICAGORIZIANA DEVETAKAZ
       
ARTEC HIRTER2015 AUDIT LOCANDADEVETAK
       
ITACA COMAR2015 PACOROTTICO FANNYNUOVO